Non Nobis Domine, Non Nobis, Sed Nomini Tuo Da Gloriam

Non Nobis Domine, Non Nobis, Sed Nomini Tuo Da Gloriam

martedì 29 marzo 2016

LA STRAGE TERRORISTICA DI MATRICE ISLAMICA A LAHORE IN PAKISTAN: E' IN ATTO UN GENOCIDIO DI CRISTIANI

Oltre 70 morti e 320 feriti; una strage che non lascia dubbi: ci stanno attaccando per distruggere la civiltà cristiana.


"L'attacco kamikaze in un parco pubblico affollato di famiglie cristiane a Lahore, nel Pakistan centrale, rivendicato dal gruppo estremista islamico Jamatul Ahrar non lasci più dubbi: è in atto un genocidio, voluto ed organizzato.
Colpire un parco, subito dopo la celebrazione della messa di Pasqua, scegliendo mamme e bambini cristiani come bersaglio, ha confermato che l'obiettivo del fondamentalismo jihadista islamico è quello di annientare la civiltà cristiana.
Ancora una volta, l'Islam si sta dimostrando incapace di arginare i mostri da lui stesso creati, forse perché non vuole arginare questi mostri.
Lo ripetiamo e lo ripeteremo all'infinito: il fondamentalismo islamico non è un corpo estraneo all'Islam, ma è figlio dell'Islam.
E ancora una volta, i soliti buonisti ipocriti nasconderanno la loro incapacità di reagire dicendo che bisogna colpire solo i terroristi, che tutto questo non c'entra con l'Islam, che il terrorismo non ha matrice religiosa, ma è fine a se stesso.
Stupidaggini, grandissime idiozie dette da chi, speriamo per stupidità e ignoranza e non per convenienza, non sa o non vuole veramente reagire.
Certo, arginare questo scontro di civiltà fuori dall'Europa e dall'Occidente è molto difficile, ma da qualche parte bisogna iniziare ed è giusto che si inizi proprio dalla culla della civiltà cristiana, ossia l'Europa.
L'accoglienza dissennata si sta dimostrando un fallimento perché sta creando una lenta, ma inesorabile, invasione.
Insieme ai profughi veri (peraltro molto pochi) che giungono sulle coste europee ci sono, cosa ormai assodata, moltissimi terroristi islamici: il resto è un'insieme di disperati che potrebbero diventare una vera bomba per l'Europa intera, qualora venissero "innescati" da qualcuno.
Dobbiamo fermare questa invasione travestita da esodo e indirizzare chi chiede accoglienza nei Paesi arabi che mai si propongono (cosa alquanto strana) di accogliere qualcuno.
Sempre loro, i ricchi Paesi arabi che in questa assurda vicenda nessuno mai cita.
Come mai?
Qualcuno ha paura di perdere affari milionari?
Forse qualcuno ha paura di non ottenere più petrolio?
Mai si legge sui giornali della strana indifferenza di questi Stati.
Mai le televisioni pongono dubbi.
Mai si ode un politico parlare di questa vera anomalia.
Un silenzio troppo strano, per non destare sospetti.
Non so se c'è volontà o possibilità di reagire per l'Europa, troppo stretta nella morsa dei compromessi, troppo svenduta ai ricchi arabi, sempre più debole nella propria identità politica, ma noi abbiamo il dovere di reagire, perché noi non possiamo permettere che la nostra civiltà cristiana venga distrutta, costi quel che costi.
Morire da martiri ci può anche stare, morire da minchioni, questo proprio NO!
Dobbiamo alzare la testa, basta con le ipocrisie e i buonismi, basta con i compromessi, basta chinare il capo: loro non devono prevalere, MAI!"

Fra Riccardo Bonsi
Gran Priore del V.E.O.S.P.S.S.
Pauperes Commilitones Christi Templique Salomonis